I mondi di Primo Levi

Con “strenua chiarezza” – sono parole sue – Primo Levi ha raccontato la verità sul mondo capovolto del Lager, percorrendo un itinerario lungo quarant’anni che lo ha portato a indagare, da Se questo è un uomo a I sommersi e i salvati, i recessi più dolorosi e insondabili del XX secolo. Ha saputo offrire ai lettori di tutto il mondo storie straordinarie fra realtà e fantascienza, come l’avventurosa cavalcata nel tempo e nello spazio di un inafferrabile atomo di carbonio, e, attraverso Il sistema periodico, ha intrecciato la sua esperienza di chimico montatore di molecole con quella dello scrittore che compone universi montando una sull’altra le parole. E ancora, nelle pagine de La chiave a stella, ha mostrato ai suoi lettori quanto il lavoro, anche nella società contemporanea, possa costituire una risorsa decisiva per la felicità degli esseri umani.

La mostra è suddivisa in sei sezioni e offre l’occasione di penetrare in ognuno di quei mondi e di conoscere la personalità multiforme di Levi: la sua inesauribile curiosità per l’animo umano, il suo sguardo spesso ironico e la sua inesausta ricerca del dialogo soprattutto con i più giovani.

Illustrazioni inedite, videoinstallazioni, oggetti d’epoca, sculture, video e pannelli esplicativi offrono a studenti e insegnanti innumerevoli occasioni di riflessione sulla letteratura e sulla vita.

L’allestimento, inedito nella sua originale essenzialità e particolarmente curato sul piano estetico, è stato concepito dall'arch. Cavaglià per rendere la mostra itinerante, lungo un percorso molto ricco che dopo la chiusura dell’esposizione torinese si snoderà in numerose altre realtà italiane e all’estero.

Ars Media è stata coinvolta fin dalle prime battute nella progettazione della mostra, permettendo uno sviluppo della comunicazione sempre coerente in tutte le sue declinazioni al pensiero e alle intenzioni dei curatori Fabio Levi e Peppino Ortoleva.

Dopo l'inaugurazione di Torino a Palazzo Madama, la mostra è stata allestita a Fossoli, a Ferrara, a Cuneo, a Liegi in Belgio, e a Milano al Museo della Scienza e della Tecnologia.

  • Di cosa ci siamo occupati

    Art direction
    Graphic design
    Infographics
    Stampa
    Produzione video
    Post-Produzione audio e video

  • Cliente

    Centro Internazionale di Studi Primo Levi